Tag: ipocondria

fabio diario tumore

DIARIO | Paura dei tumori (13 dic 2017)

Dolore o tumore? Capita a tutti noi, in qualsiasi momento della giornata. Magari sei in macchina, o sulla metro, e dopo una giornata faticosa e impegnativa rientri a casa. In quei minuti che ti separano dalla porta puoi finalmente rilassare la mente. Proprio in quei momenti, però, pensi a quel dolore che ti era venuto […]

Read more
elena morte

RIFLESSIONI | Cosa ci spaventa realmente della Morte?

Avete mai pensato alla Morte? Ovvio, siamo ipocondriaci. Cosa però ci spaventa realmente della Morte? Personalmente mi spaventa l’ignoto, l’oblio. Molte persone tentano il suicidio con la speranza che dopo non ci sia niente, una sorta di “non consapevolezza” della Morte. C’è invece chi ha paura proprio di questa condizione. Quando qualcuno mi parla della […]

Read more
diario fabio novembre 2017 cartelle

DIARIO | Cartelle di pensieri aperte nella mia testa (16 nov 2017)

Immaginiamo il mio cervello come il desktop di un computer. I miei pensieri, i miei ricordi e tutto il resto è immagazzinato in cartelle. Una persona normale, quando ascolta la musica, nella sua mente apre un ipotetico Spotify; quando sfoglia i ricordi apre un’ipotetica galleria. Quando poi non vuole più ascoltare la musica o guardare […]

Read more
fabio riflessioni solitudine

RIFLESSIONI | La solitudine degli ipocondriaci

La solitudine di un ipocondriaco è forse la peggiore conseguenza della nostra condizione. Le nostre paure, le nostre ansie e tutti i problemi che ci creiamo spesso allontano le persone, perché stanche di noi. È normale. Nessuno uscirebbe con qualcuno che ha paura anche quando cammina, che trova problemi in ogni azione e che vive nell’ansia perenne. Nemmeno […]

Read more
diario luca novembre 2017 doccia

DIARIO | La craniata sotto la doccia (13 nov 2017)

Caro Diario, ho esplorato le stelle in compagnia di volatili festosi che cantavano intorno alla mia testa. Liberi e curiosi. No, non ero in pieno trip da pasticca assunta in discoteca. Non vado in discoteca e tanto meno assumo sostanze stupefacenti. Non stavo sognando e nemmeno facevo un test per la Nasa. Ho dato una […]

Read more
diario fabio novembre 2017 mi dimentico parole

DIARIO | Mi dimentico le parole (11 nov 2017)

Capita solo a me? O è normale? È sintomo di qualche malattia? O è semplice natura umana? Ho un danno neurologico? O peggio, ho l’Alzheimer? Mille domande, nessuna risposta. Ecco cosa provo ogni giorno della mia vita, e adesso vi racconto il perché di tutto questo. È semplice. Parlo, da solo o con qualcuno, e […]

Read more
ipostorie autopalpazione seno

IPOSTORIE | “Passo le notti a fare l’autopalpazione del seno”

Come un incontro degli alcolisti (in questo caso ipocondriaci) anonimi, dichiaro di essere ipocondriaca da almeno 3 anni. So che parlo a persone che possono comprendere questo dilemma perché sì, è proprio un dilemma: essere ipocondriaci alla lunga può causare gravi problemi a noi stessi e al nostro benessere mentale, influenzando attivamente la nostra vita. […]

Read more
diario fabio insonnia

DIARIO | L’insonnia ipocondriaca (29 ott 2017)

Da anni mi perseguita, ogni notte mi fa compagnia tenendomi il collo stretto al posto della mano. Mentre le altre persone aspettano la notte per riposare, io la temo. Ho sempre paura di andare a letto la sera. Per me non esiste il riposo, ma inizia una tortura che dura ore. Ore a fissare il […]

Read more
attacco panico per strada

DIARIO | L’attacco di panico in mezzo alla strada (16 ott 2017)

«Il timor mortis è un brutto affare». Con queste parole Sara Tamburini – alla quale avevo rilasciato un’intervista per La Voce d’Italia – oggi commentava la condizione dell’ansioso ipocondriaco. Sì, perché le raccontavo che stamane avevo avuto un attacco di panico poco dopo esser uscito dall’Ufficio Postale. Sarebbe stata una normale mattina, con pochi utenti […]

Read more
ipostorie vicino

IPOSTORIE | A volte nemmeno io mi vorrei vicino

Chiedo scusa per la mia ipocondria a tutte le persone che mi stanno accanto. Mi arrabbio con loro, penso che non siano in grado di capire, le etichetto come insensibili. In realtà la prima insensibile sono io, che voglio convincere tutti di avere ragione, che non ascolto, che pretendo non so cosa. Cosa dovrebbero dirmi? […]

Read more