Tag: ansia

riflessioni infermiera

INTERVISTE | Un’infermiera racconta gli ipocondriaci

Si è mai chiesto, un ipocondriaco, che opinioni ci siano da parte di chi si trova nell’opposta barricata? Sì, siamo sicuri di sì. Per questo abbiamo pensato di sentire una voce diversa. Taccuino, penna e Amuchina. Abbiamo poggiato la nostra curiosità sul tavolo di una stanza asettica e siamo rimasti in ascolto. Cosa pensa un’infermiera di […]

Read more
incinta2

IPOSTORIE | Quando credete di essere sfortunati pensate alla mia storia

Sono incinta di dodici settimane e sin dalla settima settimana ho avuto perdite di sangue che mi hanno costretta al riposo assoluto per quindici giorni. Ripreso che avevo a lavorare, dopo quattro giorni ho avuto un’emorragia per distacco di placenta, di nuovo riposo fino a data da destinarsi. Dopo un paio di giorni di riposo, […]

Read more
ipostorie ascolto

IPOSTORIE | Il dramma di non ricevere ascolto

Dopo un anno di psicoterapia so ridere della mia ipocondria. Insomma, qualche lieve ricaduta ci sta, ma davvero riesco ad essere una ragazza sempre solare, riesco ad evitare di pensare alla moltitudine di sintomi che mi perseguitano ogni giorno, convincendo me stessa (nel bene e nel male) che siano sintomi derivanti solo ed esclusivamente dall’ansia. […]

Read more
punti di forza

RIFLESSIONI | Migliorare i nostri punti di forza

Vorrei raccontare dell’ordinaria ipocondria delle mie giornate. Anni, specie gli ultimi tre, tempestati dai pensieri: gli impegni universitari, le relazioni sentimentali, felicità e paure. Insomma, tutto ciò che la vita ti riserva quando hai 20 anni. L’ipocondria si è manifestata in me in giovane età, ma era limitata e innocua. Subdola, l’ipocondria dell’adolescenza, contrariamente a […]

Read more
google amico ipo

RIFLESSIONI | Google, il peggiore amico dell’ipocondria

Potreste stupirvi, ma solo recentemente ho abbandonato per sempre l’idea di ricercare un qualsiasi sintomo sui motori di ricerca. È stata una lunga relazione burrascosa, quella tra me e Google. Ricordate la vecchia linea a 56k? Ecco. Inizialmente usavo Virgilio, poi scoprii Google. La sua interfaccia più intuitiva e la maggiore velocità nell’ottenere i risultati […]

Read more
ipostorie tachicardia ecg

IPOSTORIE | La tachicardia prima dell’elettrocardiogramma

Sono una ragazza di 22 anni e ho un problema che a pensarci bene è davvero stupido, ma che mi sta condizionando la vita. Quando devo fare l’elettrocardiogramma mi sale così tanta ansia (di cosa poi non so) che il cuore accelera all’impazzata, e i risultati dell’esame ovviamente sono sempre gli stessi: tachicardia con 100 […]

Read more
perdonarsi

RIFLESSIONI | Perdonarsi

Spinsi la porta e fui dentro. Un armonioso coagulo di profumi e suoni mi accolse. C’era un parlare sommesso, discreto e posato; confessai a me stesso che per qualche istante l’ansia si era messa a sonnecchiare. Avevo sentito parlare spesso di quell’Erboristeria. Ero lì per i Fiori di Bach. Me ne avevano parlato e intendevo […]

Read more
direiellie

IPOSTORIE | Elisa, l’ansia è il mio superpotere

Afferrare il disturbo dell’ansia con mani dolci, ridisegnarlo e farlo proprio; incanalarne i tratti migliori e tracciarli per definire forme nuove, vigorose e dare loro un fine, un’utilità. Questo è quanto descrive il mondo di Elisa Sarubbi, DireiEllie per l’universo fatato del web. Una vita percorsa a braccetto con empatia, sensibilità e creatività. Elisa ha […]

Read more
ipostorie asma

IPOSTORIE | L’asma e il desiderio di una vita normale

Ho 14 anni e sin da neonato soffro tantissimo di asma, allergie varie ed eventuali, bronchite cronica e negli ultimi tempi anche tracheite e laringite. Ho girato tanti medici, ma oltre a darmi tanto cortisone e aerosol mi somministrano quantità enormi di antibiotici e antistaminici. La mia non è solo allergia: scrivono sempre asma costituzionale […]

Read more
ipostorie pillola

IPOSTORIE | L’ansia da pillola anticoncezionale

Da quattro anni prendo la pillola anticoncezionale a causa di quella che i medici da cui mi sono fatta visitare da ragazzina chiamavano dismenorrea primitiva, un ciclo così forte che mi costringeva a stare a letto per sei giorni di fila lasciandomi debilitata e facendomi fare troppi giorni di assenza da scuola. Così, mio padre […]

Read more