IPO IN VIAGGIO | Le 3 valigie dell’ipocondriaco

le 3 valigie dell'ìpocondriaco

Le persone ipocondriache viaggiano con 3 valigie:

  1. La prima di abbigliamento e accessori;
  2. La seconda di medicine e integratori;
  3. La terza di ansie.

Le persone ipocondriache stanno bene – e intendo anche di salute – solo a casa loro, nella confortante routine casa-lavoro-farmacia-amici, e spesso questi due ultimi coincidono.

Non è un mistero che le persone ipocondriache desiderino molto viaggiare e conoscere luoghi, ma se li vedono in foto, film o documentari stanno bene lo stesso. Insomma, di diarrea del viaggiatore, vendetta di Montezuma o insonnia da jet lag fanno volentieri a meno.

27292502_10214658088155405_238601572_n

Non mi vergogno affatto di dire che sono una di queste persone.

Ho una pochette sempre pronta con i medicinali “da viaggio” (devo solo ricordarmi di controllare le scadenze), e ammetto senza vergogna che come sto a casa mia non sto in nessun’altra parte del mondo. Il mio letto, il mio cuscino e, ça va sans dire, la mia farmacia sono un vero paradiso sulla Terra.

Infatti, quando Belinda Carlisle scrisse Heaven is a place on Earth (il Paradiso è un posto sulla Terra) fece subito breccia nel mio cuore.

Nonostante tutto, le persone ipocondriache – quindi anche io – partono. Perché sotto sotto sono curiose, incoscienti o, semplicemente, non possono fare altrimenti.

Da oggi inauguro un piccolo ma – tranquilli! – sterile spazio su questa gloriosa pagina, in cui condividerò le vostre «storie di ipocondria con la valigia».

Betty Senatore
Speaker per Radio Capital,
ipocondriaca.

Tagged , , , , , , , , , , , ,

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *