IPOSTORIE | Io & Ansia

ipostorie angelica2

Dalla nostra fan Angelica Salvaggio

Io & Ansia siamo inseparabili.

Non amiche-inseparabili, solo inseparabili.
Per me, Ansia, è come la figlia di quegli amici di famiglia che ti appioppano sin da piccola anche se tu non la puoi soffrire. Quindi eccoci qua, Io & Ansia; sempre assieme anche se a me non sta per niente simpatica. Io sono una persona allegra, solare, piena di vita e di iniziative. Ella invece è più una tipa pigra, svogliata, paurosa e irrequieta.

Quando mi sento felice e carica, Ansia è sempre pronta a battermi sulla spalla per ricordarmi di non abbassare mai la guardia, che sicuramente qualcosa di terribile mi aspetta dietro l’angolo. Facciamo delle grandi litigate, Io & Ansia: cerco di convincerla che non c’è nulla che non vada, che la vita è bella e va vissuta. Ma lei niente, è sempre guardinga e sospettosa e se non le do retta per un po’ mi sorprende con la sua negatività quando meno me lo aspetto. Magari di notte, magari quando sono sola o nel bel mezzo di una bella serata tra amici. Fa di tutto per attirare la mia attenzione, mi mette mille pulci nell’orecchio, e va a finire che qualche volta cedo e comincio ad ascoltare quello che dice. In quei momenti la sua personalità mi schiaccia, mi soffoca, diventiamo una cosa sola e non capisco più dove finisco io e dove comincia lei.

Che strana coppia, Io & Ansia.

Ho provato a chiedere consiglio ad un bel po’ di persone, su come fare a liberarmi di lei. Mi hanno detto tutti di non badarvi troppo, di lasciarla stare e farmi la mia vita, che prima o poi si stufa da sola e se ne va. Si vede che non la conoscono loro, l’Ansia!

A dire il vero ci sono dei brevi momenti in cui se ne sta per i fatti suoi, si allontana per un po’. Vi sembrerà un po’ sadico ma a volte in quei periodi di distacco ne sento quasi la mancanza. Non è proprio una nostalgia, ma mi sento spaesata, confusa, non so come comportarmi quando lei non c’è. Sono sempre stata abituata ad averla accanto e per quanto ci scontriamo, lei mi dà sicurezza perché la conosco e mi è familiare. Quindi la verità è che io non so come si stia al mondo senza di lei: come si fa ad andare al lavoro senza Ansia? Come si trascorre una serata, un giorno, una vacanza senza Ansia? Non lo so.

Magari starei molto meglio senza quella zavorra che non è altro, magari invece sarebbe terribile perché almeno lei cerca sempre di mettermi in guardia da tutte le catastrofi che potrebbero abbattersi su di me. Forse se non ci fosse lei potrei addirittura morire.

Ma se invece senza Ansia cominciassi finalmente a vivere?

Tagged , , , , , , , , , , , , ,

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *