IPOSTORIE | L’ansia, il troppo caffè e il troppo lavoro

ipostorie ansia caffè

Essere ipocondriaci è bruttissimo. Massacrante.

Ti svegli una mattina magari con formicolii alla mano sinistra, tachicardie. Iniziano a prenderti delle fitte al petto quando respiri, il dolore si estende dalla mano a tutto il braccio e il dottore decide di farti fare le analisi, perché hai la pressione alta.

Tu hai paura degli aghi e l’infermiere deve iniziare a parlarti di Star Wars per farti i prelievi. ECG regolare, battito cardiaco accelerato, analisi perfette. Ti rimandano a casa dopo averti misurato la temperatura, e viene fuori che per tre giorni hai avuto la febbre e hai continuato a lavorare senza sosta, affaticando il corpo a quanto pare. E poi, probabilmente, ansia e troppo caffè.

La paura, però, resta sempre tanta. All’idea di una malattia mi vengono gli attacchi di panico, che sono sempre difficili da affrontare.

Tagged , , , , , , , , , , ,

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *