IPOSTORIE | Il mio primo attacco di panico? Avevo 8 anni

ipostorie 8 anni

Il primo attacco di panico risale all’età di 8 anni: mia madre era via per qualche settimana ed io, impanicata all’idea che mi avesse abbandonata, cominciai a piangere e a dire alla nonna che mi mancava l’aria, che avevo la tachicardia e che mi stava per venire un infarto. Mia nonna, poveretta, chiamò il parentado che all’unanimità decise di portarmi in pronto soccorso. Lì mi fecero tremila analisi, tremila domande e conclusero dicendo di non avere idea di cosa avessi. Mi rimandarono così a casa, raccomandandosi con i miei parenti di riportarmi in ospedale qualora la cosa si fosse verificata nuovamente. Per fortuna non è stato così, ma era così difficile capire che fosse semplicemente un attacco di panico?

Il tempo passò, mia madre tornò a casa e tutto proseguì tranquillamente.

Un bel giorno una mia compagna di banco mi fece notare che avevo il collo nero. Mi guardai in uno specchietto e la vidi: un’ombra nerastra che attanagliava il mio povero collo. Fu un attimo: tachicardia, non riuscivo a respirare, mi agitavo. Finii di nuovo al pronto soccorso. Lì mi visitarono e mi propinarono tutta una serie di medicinali che non ricordo più. Ad un certo punto, uscendo, andai in bagno e mi venne la geniale idea di passare un fazzoletto bagnato sul collo. Incredibile! Il nero venne via! Ovviamente, mi passarono all’istante tutti i sintomi avvertiti fino a quel momento: gettai via le prescrizioni fattemi e mi avviai verso casa.

Libera, rinata.

Tagged , , , , , , , , ,

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *