10COSE | 10 fobie legate all’ipocondria

diecicose fobie

L’ipocondria nasce dalla paura. L’ipocondriaco ha tante paure legate principalmente alla preoccupazione per la propria incolumità. Il mondo è pieno di minacce, create dalla natura e dall’uomo principalmente per distruggere e uccidere. Di seguito, troviamo le 10 fobie più legate all’ipocondria, come in un gioco di causa-effetto.

1. Panofobia

La paura di tutto, anche della paura stessa. È definita come la percezione di una minaccia di un male sconosciuto. L’ipocondriaco non sempre sa, però, che può essere una condizione secondaria della schizofrenia. No dai, non esageriamo;

2. Emetofobia

La paura di vomitare, in poche parole. L’emetofobico rabbrividisce al solo pensiero, e al presentarsi di una lieve nausea cade in un crescente panico. Le motivazioni possono essere tante: c’è chi teme di soffocare durante l’emesi e chi teme di espellere sangue. Può essere terribile, per l’emetofobico, contrarre un virus gastrointestinale;

3. Iatrofobia

La paura dei medici. Lo iatrofobo teme il medico in quanto questi ha il titolo di esprimersi sulla salute e dunque formulare diagnosi. L’ipocondriaco, in buone percentuali, rinuncia a sottoporsi ai controlli per la convinzione che questi porteranno a scoprire la presenza di malattie, principalmente gravi;

4. Belonefobia

La paura degli oggetti acuminati e appuntiti. È quella più comunemente nota come paura degli aghi, anche se abbraccia tante tipologie di oggetti. L’ipocondriaco belenofobico vive spesso la tortura di voler monitorare la propria salute con esami del sangue periodici, ma si sente terrorizzato dalla consapevolezza di dover affrontare gli strumenti usati nei prelievi. Inoltre, agli oggetti appuntiti sono sempre associate parole ferro, legno e conseguentemente tetano.

5. Clinofobia

La paura di addormentarsi. Il sonno è un distacco dalla realtà, dunque uno stato di incoscienza. Per molti potrebbe non esserci risveglio. L’ipocondriaco e l’ansioso, si sa, sentono il panico proprio una volta che Morfeo dovrebbe entrare in scena. La paura di soffocare nel sonno, o di morire a seguito di un malore inavvertito. Questa fobia può generare insonnia;

6. Tafofobia

La paura di essere sepolti vivi per un’errata constatazione della propria morte. Ci si riveglierebbe dunque dentro una bara a diversi metri di profondità o dentro un loculo, nella totale impossibilità di muoversi e di ricevere aiuto, esaurendo inoltre la già precaria riserva di ossigeno. L’ipocondriaco, spesso, si scopre tafofobico in quanto la paura costante della morte imminente gli fa pensare di essere frainteso anche quando perfettamente in salute;

7. Acluofobia

Paura dell’oscurità e del buio. Com’è ben chiaro per l’ipocondriaco: la morte vien di notte. Se la notte è fatta di buio e oscurità, nell’oscurità l’acluofobo vede una minaccia, una prigione che lo inchioderà al panico alla sofferenza in solitaria. Al buio non si vedono i pericoli: ci si potrebbe ferire e dunque infettare o, peggio che mai, potrebbe nascondersi un pericoloso insetto pronto a spararci in vena il suo veleno o ancora, infine, potrebbe celarsi una persona portatrice di qualche malattia virale, pronta ad abbracciarci o a scambiare con noi appassionate effusioni;

8. Entomofobia

La paura degli insetti. Veicoli di malattie a volte letali, gli insetti sono una vera e propria minaccia per l’incolumità dell’entomofobo. Spesso, costui è ipocondriaco, e al presentarsi di qualsiasi esserino si paralizza dal terrore;

9. Aerofobia

La paura di volare in aereo. Lo stato d’ansia può derivare dalla consapevolezza di trovarsi per aria e dunque di non avere vie di fuga (terra, mare) accessibili. L’ipocondriaco aerofobico, inoltre, vede l’aereo coe una cabina di persone troppo ravvicinate tra loro, e dunque un evidente territorio di contagio per epidemie, pestilenze e infezioni letali di vario tipo. Questo processo è alimentato dalle continue notizie sulle malattie del mondo che si espandono proprio per via di passeggeri infetti;

10. Fagofobia

La paura di deglutire. Le informazioni a riguardo sono confuse e contraddittorie, perché vi è chi correla la fagofobia alla paura del soffocamento. Per il fagofobico, infatti, la deglutizione potrebbe portare all’asfissia, ma anche all’ingestione di cibi nocivi e dunque alla morte per intossicazione.

Tagged , , , , , , , , , , , ,

2 thoughts on “10COSE | 10 fobie legate all’ipocondria

  1. […] al precedente articolo sono andato a scavare più a fondo nel web. Si credeva che le paure legate all’ipocondria fossero […]

  2. […] queste 10 nuove fobie riprendiamo dalla prima e dalla […]

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *