IPOSTORIE | Non riesco a fare sport

ipostorie sport

Da una testimonianza anonima

Ho 20 anni e per ovviare al mio sovrappeso ho deciso, su consiglio del mio medico di base, di giocare a calcio nella squadra del mio paese, nata di recente.

La sola idea di avere gli allenamenti settimanali e dunque staccare un po’ la spina dai libri, dalla routine e dall’ansia mi dava euforia. Non ho troppi chili in eccesso, ma diciamo che devo tenermi in forma se voglio vivere tranquillo. Non fumo, bevo raramente e non faccio grandi sgarri con l’alimentazione. Insomma, dalla prima settimana di Settembre abbiamo iniziato gli allenamenti e puntualmente devo interrompere e tornare a casa dopo nemmeno tre quarti d’ora. I vari esercizi non sono sfiancanti: stretching, corsa sul posto, scatto. Cose ordinarie.

Poi la tachicardia, il fiato corto e l’ansia prendono il sopravvento. Durante la prima settimana di allenamenti pensavo fosse normale, essendo abituato alla vita sedentaria del tipico nerd da nuova generazione. I miei compagni di squadra non sono tutti filiformi: c’è anche chi ha più adipe di me. Loro, a differenza mia, reggono molto di più la fatica e mai li ho visti abbandonare il campo senza che fosse finita la preparazione. Da questo confronto mi sono convinto di avere qualcosa. Avevo fatto tutti i controlli preliminari, quella visita medico-sportiva che ti consente l’accesso allo sport una volta accertata l’assenza di patologie. Era tutto regolare.

E se fossi cardiopatico? E se, durante l’allenamento, mi venisse un infarto per il troppo sforzo? Ragazzi, ho paura. Devo e voglio fare sport. Non credo faccia differenza. Fosse nuoto, fosse pallacanestro o fosse calcio in ogni caso dovrei sudare e muovermi. Non riesco più ad allenarmi tranquillo, non appena entro nello spogliatoio già mi viene la paura di un qualche attacco di panico nel bel mezzo di una corsa. Perché sì, mi sono pure venuti un paio di attacchi di panico durante una simulazione di partita. Ho anche visto tutti quei filmati di giocatori morti durante un match, vi lascio immaginare.

Che dovrei fare?

Tagged , , , , , , , , , , , , , , , , ,

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *